Tutte le informazioni sul nuovo consiglio

Vi proponiamo, in maniera integrale, il testo della lettera inviata dal nuovo Presidente della Cooperativa, Daniela Bianchi.


Carissime e Carissimi, 

come ricorderete, lo scorso 8 Agosto, Marco Arduini ha terminato il suo mandato triennale per l' incarico di Presidente, giunto a naturale scadenza;
 

non si è provveduto immediatamente al rinnovo delle cariche, poichè il  Consiglio ha preferito aprire una fase di consultazione, ciò al fine di capire e quantificare il percorso fatto finora (moltissimo ! ) e "immaginare" il cammino che ci aspetta, tutti insieme, per consolidare quanto già fatto e rilanciare con nuovi percorsi;
 

la Presidenza di Marco, ha coinciso con la fase cruciale e più significativa nella vita di una cooperativa: la creazione e l'affermazione della sua identità sociale; quindi credo che sia giusto  ringraziarlo in modo particolare per il lavoro svolto; sono certa che il suo contributo e l'esperienza acquisita direttamente sul campo, spesso fronteggiando situazioni critiche, saranno preziosissime per l'attività del nuovo Consiglio.
 Pertanto, alla luce delle deliberazioni assunte nella riunione del 1 ottobre u.s., il nuovo assetto risulta così determinato: 

Presidente della Cooperativa Diaconia con delega alle Relazioni Esterne e Comunicazione 
Daniela Bianchi 

VicePresidente con delega alle Risorse Umane  
Pasquale Troiano 

Consigliere con delega alla Gestione di Controllo e Amministrazione 
Marco Arduini 

Consigliere con delega alla Progettazione Sociale
Andrea Orefice 

Consigliere con delega alla Sicurezza e Controllo Qualità
Fausto Ferrazzoli          


Come avete letto, sono state inserite delle deleghe, è un primo passo per disciplinare delle funzioni di cui un sistema organizzato ed articolato non può fare a meno; ma non c'è funzione nè sistema che tenga, se una cooperativa sociale non tiene in massima considerazione i suoi elementi fondanti: lo spirito solidaristico e mutualistico dei propri soci e lo scopo per il quale si è costituita, che nel caso di Diaconia è quello di contrastare isolamento ed emarginazione, disagio e solitudine derivanti dall'esclusione della persona dal mondo e dalla vita lavorativa e sociale.
 

Sento con particolare responsabilità l'impegno che mi è stato demandato, ma l'entusiasmo che normalmente mi caratterizza, trova ancor più conforto nella Esperienza, nella Preparazione e nella Buona Volontà di Tutti Voi.
 

Ci incontreremo prestissimo per l'Assemblea, nel frattempo il mio abbraccio fraterno e l'augurio di una Buona Domenica (e alla luce del Vangelo di oggi, perché no, anche l'augurio per noi tutti di buon lavoro nella vigna del Signore !!!).
 
 

Daniela

sabato 4 ottobre 2008