Home
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Last news in slide

Contrasto alla povertà sui territori: a Frosinone, progetto pilota

Caritas Italiana, in collaborazione con il Consiglio nazionale dell’Ordine degli assistenti...

Progetto

Progetto "Edera": coinvolti Asl, Caritas e scuole

Si è concluso il progetto “Edera”, acronimo di “Educare docenti e ragazzi all’accoglienza”: nato...

Il volontariato come risorsa per un aiuto consapevole

Il volontariato come risorsa per un aiuto consapevole

Dal 22 febbraio 2019 la Caritas diocesana di Frosinone promuove un percorso di formazione...

Pubblicazione Rapporti sulle Povertà

Pubblicazione Rapporti sulle Povertà

Come ogni anno la Caritas Diocesana di Frosinone-Veroli-Ferentino presenta la sintesi dei dati...

Un contributo di 170 mila per la Fondazione antiusura

usuraLa Fondazione interdiocesana antiusura “Goel” è tra le 36 Associazioni e Fondazioni del Terzo Settore destinatarie dei fondi  (in tutto, 27 milioni di euro) messi a disposizione dal Ministero dell’Economia e delle Finanze in favore di imprese e famiglie a rischio usura: per informazioni è possibile rivolgersi alla Caritas Diocesana chiamando lo 0775/839388.


La Fondazione interdiocesana antiusura Goel nasce il 5 febbraio 2007 dall’accordo tra le Diocesi di Anagni-Alatri, Frosinone-Veroli-Ferentino, Montecassino e Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo con atto sottoscritto dai rispettivi Vescovi presso l’Episcopio di Frosinone.

L'attività della Fondazione si ispira ai principi cristiani della giustizia e della carità cristiana attraverso l'assistenza ed il sostentamento di persone bisognose residenti o domiciliate nelle Diocesi tra cui è stipulata la convenzione. L'impegno della Fondazione è tutto concentrato nella prevenzione, nella lotta all'usura e nel sostegno alle famiglie in temporaneo stato di difficoltà economica. Il tutto attraverso forme di tutela, assistenza ed informazione operando per facilitare l'accesso al credito legale, prestando le relative garanzie.

L’operatività della Fondazione parte dall’ascolto delle persone e famiglie che versano in condizioni di indebitamento e che sono a rischio di usura o sotto usura, approfondendo le loro reali condizioni e le relative prospettive di soluzione, la valutazione, discernimento e l'accompagnamento del caso presentato; si richiede, nella fase istruttoria di approfondimento, la collaborazione delle parrocchie al fine di valutare le reali condizioni della persona e del nucleo familiare; dopo la valutazione e il  discernimento del caso presentato ed in caso di parere positivo, l’equipe diocesana invia la richiesta al consiglio di amministrazione che cura la valutazione tecnica del caso.

La Fondazione è iscritta al Ministero Economia e Finanza dal 2011 e grazie ai fondi ministeriali e fondi diocesani, effettua un lavoro di prevenzione all’usura sui territori di competenza.

Nell’arco del 2017 le richieste di aiuto da parte di famiglie in difficoltà, pervenute presso la sede della Fondazione Antiusura Goel sono state 15. Di queste i casi ritenuti idonei, sulla base della valutazione dei requisiti richiesti dal Ministero Economia e Finanza, sono stati 10. In questo modo le relative famiglie hanno avuto la possibilità di accedere al microcredito per l’importo richiesto e la Fondazione è riuscita per loro a scongiurare il rischio usura.